Giornata mondiale dei poveri: vescovi di Abruzzo e Molise, “le istituzioni si facciano carico della comunità e delle sue criticità”

“Le istituzioni pubbliche si facciano carico in maniera costruttiva, generativa e attiva della comunità e delle sue criticità principali”. Lo auspicano i vescovi della Conferenza episcopale abruzzese-molisana (Ceam) nel documento sulla povertà dal titolo “Vivere la prossimità”, presentato oggi e nato dal messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale dei poveri, che ricorre domenica 19 novembre. “Troppo spesso la generosità del Terzo settore è intesa come disponibilità illimitata a supplire alle carenze e alle inefficienze dei servizi statali e territoriali – si legge nel documento – quando, invece, i due ambiti di servizio, dovrebbero rinnovare, in un’ottica sussidiaria, l’alleanza basata sulla cooperazione responsabile, sul rispetto dell’identità propria e sugli orizzonti operativi”. Le Chiese di Abruzzo e Molise “non vogliono, con quanto scritto, disimpegnarsi o fare un passo indietro rispetto alle tante necessità delle persone che abitano i territori delle nostre Regioni”. Ritengono invece necessario indicare alle istituzioni “le povertà e le difficoltà, da cui veniamo quotidianamente interpellati, sostenendo gli stessi organismi di competenza nei progetti a favore degli ultimi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo