Giornata infanzia: Unicef, il 20 novembre i bambini “prenderanno il posto” degli adulti in imprese, governi e mondo dello spettacolo

In occasione della Giornata mondiale dell’infanzia, che si celebrerà il 20 novembre, i bambini di tutto il mondo “prenderanno il posto” (takeover) degli adulti in ruoli chiave del mondo dei media, della politica, delle imprese, dello sport e dello spettacolo, “per aiutare a salvare – spiega l’Unicef – le vite dei bambini, combattere per i loro diritti e realizzare il loro potenziale”. “È una giornata divertente su una questione seria. Una giornata per i bambini fatta dai bambini, per aiutare a salvare le vite dei bambini, lottare per i loro diritti e aiutarli a realizzare il loro potenziale”, ha dichiarato Justin Forsyth, vicedirettore generale dell’Unicef. Tra i personaggi famosi che per l’occasione presteranno le loro voci ai bambini ci sono anche l’ex calciatore David Beckham, la presidente del Cile Michelle Bachelet, l’attrice Millie Bobby Brown, le musiciste Chloe x Halle oltre al Barcellona. Iniziative con i bambini protagonisti sono in programma in 130 Paesi del mondo. Anche in Italia l’Unicef organizzerà eventi in cui “bambini e ragazzi potranno prendere la parola in favore dei loro coetanei più a rischio: molte le iniziative previste che – prosegue la nota – coinvolgeranno il mondo delle istituzioni, delle amministrazioni locali, della scuola, dello sport, della musica e dei trasporti”. Sabato 18 novembre su Rai Uno andrà in onda in prima serata “Prodigi – La musica è vita”, con protagonisti giovani talenti nel campo della musica, della danza, del canto e tanti testimonial Unicef. “Durante la trasmissione – conclude la nota – verranno raccontate alcune storie di bambini e ragazzi che, dopo aver affrontato i drammi della guerra, della povertà e della violenza, hanno trovato nell’arte nuove speranze e nuove opportunità di crescita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo