Focolari: al via a Katowice il convegno ecumenico con 35 vescovi di diverse confessioni

“Trentacinque vescovi di diverse Chiese, amici dei Focolari, si incontrano a Katowice, città caratterizzata dalla convivenza fra cristiani di diverse confessioni”. Lo comunica con una nota il movimento che nella città polacca, da ieri fino a sabato 18 novembre, ha organizzato il 36° convegno ecumenico dal titolo “Insieme confessiamo, insieme andiamo incontro all’umanità”, moderato dal card. Francis Kriengsak Kovithavanij, arcivescovo di Bangkok, assieme a un gruppo di vescovi di varie Chiese, da quella ortodossa, all’anglicana, dalla cattolica alle luterane. Con loro una trentina di laici, anch’essi di diverse confessioni. Provengono da diversi Paesi, tra cui Austria, Brasile, Germania, India, Inghilterra, Lettonia, Repubblica Democratica del Congo e Stati Uniti. A loro hanno rivolto un saluto l’arcivescovo mons. Salvatore Pennacchio, nunzio apostolico in Polonia, e l’arcivescovo cattolico di Katowice, mons. Wiktor Skworc. Il convegno, aperto dalla riflessione di Lesley Ellison, anglicana, su “La spiritualità dell’unità: una spiritualità ecumenica”, ha come tema centrale “Maria, la Madre di Gesù”. “La sua figura sarà tratteggiata da approfondimenti teologici diversi: “Maria, Madre di Gesù e tipo dell’umanità redenta” dalla prospettiva cattolica; “Maria nel Commento di Lutero al Magnificat” dalla prospettiva evangelica; “Maria, Chiesa, Creazione” dalla prospettiva ortodossa”, si legge nella nota. Attenzione durante i dibattiti anche sulla situazione delle Chiese, in particolare nell’Europa orientale e nel Medioriente. I partecipanti all’iniziativa saranno anche coinvolti in alcune celebrazioni delle diverse confessioni come, il rito luterano nella chiesa evangelico-luterana di confessione augustana, la Messa nella cattedrale Cristo Re, presieduta dall’arcivescovo Skworc con omelia del card. Kriengsak Kovithavanij e la preghiera di lode nella chiesa ortodossa di Sosnowiec.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo