Giornata mondiale poveri: Bosnia-Erzegovina, per i vescovi “iniziativa importante nel Paese dove molti hanno conosciuto l’indigenza”

I vescovi della Bosnia-Erzegovina, in occasione della Giornata mondiale dei poveri, ricordano a tutti i cattolici la volontà del Santo Padre nella settimana che precede il 19 novembre di assicurare la propria amicizia, solidarietà e assistenza concreta ai bisognosi. Il messaggio, secondo i presuli, è molto attuale per la Bosnia-Erzegovina, dove molte persone hanno subito ogni tipo di privazione nei tempi difficili della guerra. “La giornata mondiale dei poveri – affermano – possa diventare sulla scia del pensiero di Papa Francesco un’occasione per i nostri fedeli per crescere nella convinzione che la solidarietà con i poveri ci permette di capire in modo più profondo il Vangelo”. Le iniziative per le persone bisognose continueranno anche nella Domenica della Caritas, che di consueto si celebra la Terza domenica di Avvento. Per la Domenica della Caritas il cardinale Puljic ha già preparato un messaggio apposito concentrato sull’invito evangelico “Va’ e anche tu fa lo stesso”. “Non siamo mai così poveri da non poter dare un segno del nostro amore cristiano”, “trovando coloro che hanno bisogno di noi, di un gesto caldo di umanità, una preghiera o un modesto dono per aiutare qualcuno”, afferma il cardinale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo