Parlamento Ue: due nuovi vicepresidenti, l’italiano Castaldo e l’ungherese Livia Jaroka di origine rom

L'eurodeputata ungherese Livia Jaroka

(Strasburgo) Il Parlamento europeo ha due nuovi vicepresidenti, fra cui l’italiano Fabio Massimo Castaldo. Alla carica di vicepresidenti sono stati eletti Livia Járóka, ungherese di origine rom, esponente del Partito popolare europeo, e Fabio Massimo Castaldo, rappresentante del Movimento 5 Stelle che a Strasburgo aderisce al Gruppo Europa della libertà e della democrazia diretta. Járóka è stata eletta per la prima volta membro del Parlamento europeo nel 2004; oggi ha ottenuto con 290 voti a favore. Sostituisce Ildikó Gáll-Pelcz. Castaldo, eurodeputato dal 2014, è stato eletto con 325 voti e sostituisce Alexander Graf Lambsdorff. L’Ufficio di presidenza del Parlamento Ue, costituito dal presidente, 14 vicepresidenti e 5 questori, è responsabile per le questioni relative al funzionamento interno dell’Assemblea. Oggi, durante le votazioni in plenaria, gli eurodeputati hanno fra l’altro approvato in via definitiva delle norme più stringenti per contrastare le importazioni da Paesi terzi oggetto di dumping e sovvenzioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia