Diocesi: Caritas Bolzano-Bressanone, persone che soffrono di disagi psichici saranno quest’anno al centro della Domenica della Carità

“Una persona su tre nell’arco della vita soffre una o più volte di disturbi psichici. Dietro a quelli che possono sembrare meri dati statistici spesso si nascondono però grandi sofferenze, che colpiscono anche i familiari delle persone con disagi psichici. Sostegno e solidarietà diventano così un dovere nei confronti di queste persone”. Per queste ragioni la Caritas altoatesina ha deciso quest’anno di mettere al centro della sua campagna di aiuto “La povertà è più vicina di quanto pensi”, in occasione della Domenica della Carità, la tematica del disagio psichico. La Domenica della Carità verrà celebrata il 19 novembre, da quest’anno, per volere di Papa Francesco, Giornata mondiale dei Poveri. La Caritas altoatesina, seguendo il tema diocesano di quest’anno pastorale riassunto nella formula “Sulla tua parola: coraggiosi, cristiani, solidali”, “vuole incoraggiare con questa campagna chi soffre a cercare aiuto e invitare contemporaneamente la popolazione a essere solidale e aiutare chi più ne ha bisogno”. Nel 2016, in Alto Adige, più di 18.500 persone con differenti problemi psichici, malattie o disturbi sono state seguite dai servizi sanitari, circa il quattro per cento della popolazione. “Soprattutto negli ultimi anni sembra sia aumentato il numero delle persone che si trovano a dover affrontare situazioni di vita stressanti e opprimenti. Tutto ciò, nei nostri servizi, lo osserviamo quotidianamente”, spiega il direttore della Caritas, Paolo Valente. “È importante cercare e accettare aiuto e sostegno”, afferma Christian Folie, responsabile del servizio Consulenza psico-sociale della Caritas a Silandro. Nel 2016, presso il servizio, quasi 400 donne e uomini hanno cercato e trovato aiuto. “Un po’ di ‘normalità’ è molto importante anche per queste persone, come ad esempio avere la possibilità di vivere una giornata in modo strutturato”, dice Monika Verdorfer, responsabile del Centro diurno di Merano, gestito dalla Caritas da oltre 20 anni. Il centro è un luogo d’incontro per persone del Burgraviato con disturbi psichici, frequentato mediamente da 20 donne e uomini al giorno.
Oltre a ciò, sul territorio, la Caritas ha attivi diversi servizi che sostengono persone in situazioni psichiche problematiche e che soffrono nello spirito: il servizio Consulenza uomini con uffici a Bolzano, Merano e Bressanone; il servizio Sostegno al telefono con il numero verde 840 000 481; l’Assistenza a domicilio nel Burgraviato ; il centro diurno Mosaic a Merano; il servizio Integra, a Merano, servizio per persone diversamente abili; il servizio Hospice.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia