Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo, Italia fuori da Russia 2018. Pensioni, proposte in 7 punti. Terremoto Iran-Iraq, sale il numero dei morti

Calcio. Disastro Italia, fuori dai mondiali Russia 2018

Italia-Svezia è finita 0-0. Azzurri fuori dal Mondiale di calcio che si giocherà in Russia nel 2018. È la prima volta da 60 anni che l’Italia non si qualifica per la fase finale della Coppa del Mondo. Al banco degli imputati spicca l’allenatore Ventura: vero che non ha avuto un periodo lungo a disposizione nella sua gestione per preparare la squadra, ma qualche cosa con più appeal era lecito attendersela. Per non parlare della gestione dei nomi da inserire in formazione: scelte sistematicamente incoerenti, dalla botta presa con la Spagna a Madrid in poi. E alle telecamere della Rai, Gigi Buffon si presenta in lacrime: “Dispiace non per me, ma per il movimento, perché abbiamo fallito e anche a livello sociale poteva essere veramente importante. Questo è l’unico rammarico che ho, e non certo perché chiudo, perché il tempo passa, è tiranno ed è giusto che sia così. Mi dispiace solo che l’ultima partita ufficiale in nazionale sia coincisa con l’eliminazione”.

Pensioni. Gentiloni, proposte in 7 punti per un costo di 300 milioni. Sabato nuovo tavolo a Palazzo Chigi

Un pacchetto di misure per circa 300 milioni di euro in sette punti sulle pensioni: dallo stop dell’aumento a 67 anni dell’età, dal 2019, per 15 categorie di lavori gravosi già individuate ad un nuovo meccanismo di calcolo dell’aspettativa di vita per uno scatto più soft dal 2021. Il governo, con il premier Paolo Gentiloni, conferma al tavolo “politico” con i leader di Cgil, Cisl e Uil le proposte emerse dai tavoli tecnici e assicura il riutilizzo delle risorse non spese per l’Ape social e l’anticipo pensionistico per i lavoratori precoci nel sistema previdenziale. Ma le risposte sono ancora del tutto “insufficienti” per la Cgil, come dice la segretaria generale Susanna Camusso. Non mancano i distinguo all’interno del fronte sindacale: più possibilista si mostra, infatti, la Cisl, rilevando anche gli aspetti “positivi” sul tavolo. La verifica finale comunque si farà sabato 18, con un nuovo incontro fissato a Palazzo Chigi.

Terremoto Iran-Iraq. Sale il numero dei morti

L’agenzia semi-ufficiale iraniana Tasnim ha reso noto che il bilancio dei morti del sisma di magnitudo 7.3 che ha colpito l’Iran e l’Iraq è di 445, mentre i feriti sono 7.370. Oltre la metà delle vittime si registrano nella città di Sarpol-e Zahab, a maggioranza curda, nella provincia di Kermanshah. L’unico ospedale presente in città è stato danneggiato dal terremoto. Le prime immagini dalle zone devastate mostrano interi edifici sbriciolati dalla potente scossa. Particolarmente difficile la situazione a Darbandikhan, dove l’ospedale è stato severamente danneggiato ed è ancora senza corrente elettrica. “L’obiettivo dei responsabili ora è quello di accelerare gli aiuti e di soccorrere le persone rimaste intrappolate sotto le macerie”. Così la Guida suprema iraniana Seyyed Ali Khamenei, citato dall’Irna, in un messaggio al Paese. L’ayatollah ha chiesto a Esercito e Pasdaran di intervenire nelle aree colpite dal sisma.

Migranti. “Naufragio dei bambini”, no a richiesta di archiviazione, il gip dispone nuove indagini

No alla richiesta di archiviazione dell’inchiesta e nuove indagini da eseguire. È quanto disposto dal gip di Roma, Giovanni Giorgianni, sulla vicenda del naufragio di un’imbarcazione di siriani avvenuto l’11 ottobre 2013 al largo di Lampedusa, nel quale morirono circa 300 persone, tra queste una sessantina di bambini. Il gip si è pronunciato in sede di opposizione alla richiesta di archiviazione. Nell’inchiesta sono coinvolti sette tra ufficiali e sottufficiali della Marina militare e della Guardia costiera.

Italia. È arrivato l’inverno, neve e freddo sulla penisola

Il maltempo ha raggiunto l’Italia, con un sensibile calo delle temperature, piogge e forte vento, nevicate intense a quote collinari al Nord e anche su Emilia-Romagna e Toscana. Per le precipitazioni nevose in atto sull’Appennino Tosco-Emiliano, la Rete Ferroviaria Italiana ha attivato il “Piano Neve e Gelo”. La neve è caduta, a buon ritmo, anche a Bologna. La perturbazione proveniente dal Mediterraneo occidentale che ha già raggiunto in queste ore l’Italia porterà nelle prossime ore nuove piogge e temporali, soprattutto sulle regioni centrali e meridionali.

Clima. Sono sempre di più gli scienziati preoccupati per i cambiamenti climatici

Non è bastato il primo appello lanciato 25 anni fa. I progressi fatti per limitare i danni provocati dall’uomo al pianeta con cambiamento climatico, deforestazione, mancanza di accesso all’acqua, sovrappopolazione e animali in estinzione, sono stati troppi pochi. Per questo l’“Unione degli scienziati preoccupati” ha deciso di lanciare sulla rivista Bioscience un secondo allarme, accompagnato dall’hashtag #ScientistsWarningtoHumanity, perché si agisca prima che i danni diventino irreversibili. Il primo avviso, lanciato nel 1992, era stato firmato da 1.700 ricercatori, tra cui molti premi Nobel. Quello lanciato, un quarto di secolo di distanza, da William Ripple e Thomas Newsome, rispettivamente dell’università americana dell’Oregon e di quella australiana di Sydney, ha avuto un’eco maggiore. Anche grazie alla campagna diventata virale sui social, ha raccolto le adesioni di 15.000 ricercatori di 184 Paesi.

© Riproduzione Riservata
Mondo