Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Naufragio di Lampedusa: Terre des Hommes, “soddisfazione per il respingimento della richiesta d’archiviazione dell’inchiesta sulla Strage dei bambini”

Terre des Hommes “esprime profonda soddisfazione per il respingimento della richiesta d’archiviazione dell’inchiesta sulla ‘Strage dei bambini’, il naufragio dell’imbarcazione che si è inabissata l’11 ottobre 2013 a largo di Lampedusa e dove hanno trovato la morte 60 minori e più di 250 persone, per lo più siriani, a cui è stato negato soccorso”. “Nessun bambino merita un destino atroce come questo”, dichiara Federica Giannotta, responsabile dei Progetti Italia di Terre des Hommes, secondo cui “siamo fiduciosi che la giustizia non volterà loro le spalle”. “Le leggi del mare, le convenzioni internazionali, il codice della navigazione e il codice penale imponevano agli ufficiali oggi imputati e alla comandante indagata di intervenire tempestivamente in soccorso dei naufraghi che si trovavano palesemente in situazione di pericolo”, afferma Alessandra Ballerini, avvocato specializzata in diritto dell’immigrazione e consulente di Terre des Hommes, che sta assistendo alcuni dei sopravvissuti. La fondazione opera dal 2011 con il progetto “Faro” di assistenza ai minori stranieri non accompagnati e alle famiglie con bambini e nel 2016 ha prestato assistenza psicologica e psicosociale a 12.638 persone, in maggioranza bambini e famiglie con minori. “Il Mediterraneo – aggiunge Giannotta – è stato per anni sotto i riflettori della politica internazionale e ora sembra quasi dimenticato. Invece la gente continua a perdere la vita come ci confermano gli arrivi di navi con salme ancora di bambini degli ultimi giorni in Sicilia”.

© Riproduzione Riservata
Italia