Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Taranto, dal 30 novembre “Riuniti nel suo Amore, le famiglie pregano”

Sette coppie raccontate nella Bibbia. Sette storie d’amore che possono diventare riferimento, confronto e preghiera per le famiglie tarantine. Nasce così “Riuniti nel suo Amore, le famiglie pregano”, un percorso di riflessione e preghiera promosso dall’Ufficio diocesano di pastorale familiare di Taranto. Ogni ultimo giovedì del mese, da novembre a maggio, il convento di san Pasquale ospiterà un incontro con al centro l’adorazione eucaristica ed il racconto delle storie di chi ha incontrato l’amore di coppia e lo ha messo nelle mani di Dio, diventando famiglia. Si parte il 30 novembre con Adamo ed Eva, poi Abramo e Sarah il 21 dicembre. Si prosegue con gli amanti del cantico il 25 gennaio ed il 22 febbraio, con temi, rispettivamente, il desiderio ed il separarsi e ritrovarsi. Sarà poi la volta di Davide e Betsabea il 22 marzo e Aquila e Priscilla il 26 aprile. A conclusione del percorso, l’incontro su Giuseppe e Maria in programma il 31 maggio sarà nella Cattedrale di san Cataldo. “Non è la solita veglia – spiega don Giuseppe Cagnazzo, direttore dell’Ufficio diocesano di pastorale familiare – ma un appuntamento fisso in convento, che al centro mette l’adorazione del Santissimo”. “La famiglia è tutta grazia del Signore e la pastorale familiare, per cui cresce la sensibilità, non nasce nella Chiesa per evitare i divorzi o le crisi del nostro tempo ma – aggiunge – perché si scopra la gioia di essere marito e moglie. E questa gioia è grazia di Dio che va invocata”. “Saranno le famiglie a pregare per altre famiglie ed animare gli appuntamenti ogni giovedì. È un momento di raccoglimento libero”.

© Riproduzione Riservata
Territori