Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiese calabresi: al via il percorso “Formare i formatori” promosso dalla pastorale giovanile regionale

“In sintonia con il tema del prossimo Sinodo dei vescovi ‘I giovani, la fede e il discernimento vocazionale’, è necessario insistere sul ruolo insostituibile di ogni educatore nella ricerca e nella realizzazione di ogni vocazione particolare, che concretizza la vocazione universale alla santità e, quindi, alla felicità ‘integrale’ di ogni persona”. Con questo spirito da venerdì 17 novembre a domenica 19 novembre a Cetraro (Cs), presso la Colonia San Benedetto nella diocesi di San Marco Argentano-Scalea, prende il via il percorso “Formare i formatori” promosso dal Servizio di pastorale giovanile della Conferenza episcopale calabra (Cec). La proposta – si legge nelle linee guida del progetto – mira a “creare una rete fra le diverse realtà ecclesiali del territorio calabrese, soprattutto le diocesi” e vuole “offrire strumenti formativi per coloro che operano al servizio dei giovani”. Tra gli obiettivi, quello di “proporre orientamenti pastorali, nella prospettiva di realizzare un progetto comune di pastorale giovanile per le Chiese di Calabria” e di “far nascere delle commissioni regionali permanenti per la formazione dei formatori”. Proprio nelle linee guida è prevista la creazione di “una équipe diocesana di formatori, che possa acquisire o approfondire competenze nell’ambito della conduzione di incontri formativi per animatori pastorali del mondo giovanile”. Saranno 70 i giovani che parteciperanno ai weekend formativi, il primo del quale sarà dedicato all’area “antropologico-ecclesiale” e verrà guidato dal delegato Cec per la pastorale giovanile, mons. Francesco Savino, vescovo di Cassano all’Jonio. I successivi weekend formativi si terranno nei periodi 26-28 gennaio (area “psico-affettiva”), 16-18 marzo (area “oratorio in-forma”), 4-6 maggio (area “pro-vocati ad uscire”).

© Riproduzione Riservata
Territori