Pastorale: Pul, 35 nuovi operatori diplomati alla Scuola internazionale di management. Dal 20 novembre al via la quarta edizione

Sono 35 i nuovi operatori diplomatisi al termine della terza edizione della Scuola internazionale di management pastorale promossa dalla Pontificia Università Lateranense (Pul). Nella scorsa settimana, infatti, si sono svolti gli esami finali delle edizioni di Torino e Roma. “Nell’Aula Paolo VI della Pul in Roma – si legge in una nota – gli studenti hanno presentato il loro project work per l’innovazione delle comunità pastorali e la gestione di enti e beni ecclesiastici (in Italia e all’estero) davanti ad un’apposita commissione d’esame, presieduta dal direttore della Scuola, Giulio Carpi”. “Complessivamente – prosegue la nota – sono stati 35 i project work realizzati in base ai criteri e alle problematiche delle cinque aree di studio (Progettazione pastorale, Gestione risorse economiche, creazione No Profit e Impresa sociale, Gestione risorse umane e Processi organizzativi, Comunicazione strategica)”. Ora “la sfida del ‘bene fatto bene’ prosegue in maniera ancora più avvincente e convincente, con la quarta edizione della Scuola di alta formazione dal titolo ‘La cultura dell’incontro nel nuovo scenario digitale’, che si svolgerà a partire dal prossimo 20 novembre”. La nuova edizione ha ottenuto il patrocinio morale dell’Ufficio per le comunicazioni sociali della Cei, con il coinvolgimento del direttore don Ivan Maffeis e vedrà anche la presenza di mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la comunicazione (SpC) della Santa Sede. Il 21 novembre, mons. Viganò, “sarà in aula per parlare e dialogare con gli studenti sulle evoluzioni del management pastorale dovute all’impiego di nuove tecnologie digitali in campo comunicativo”. Anche per questa edizione saranno confermati gli appuntamenti della Spring School (presso la Pul), della Summer school (a scelta tra quelle previste in Spagna, Italia e America Latina) e del Festival internazionale della creatività nel management pastorale. Sul sito www.pastoralmanagement.com sono disponibili ulteriori informazioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo