Diocesi: Como, chiarimenti circa il servizio trasmesso ieri da “Le Iene”

“La Diocesi (di Como ndr), come già anticipato in forma scritta alla redazione de ‘Le Iene’ e alla redazione di Italia 1, in base agli elementi in suo possesso, si attiene alla correttezza dell’iter di valutazione dell’idoneità al sacerdozio del suddetto seminarista, il quale ha compiuto a Roma il proprio percorso formativo, valutato positivamente dalle autorità a questo preposte”. È con queste parole che la diocesi di Como – attraverso un comunicato pubblicato questo pomeriggio sul sito diocesano – “intende esprimere alcune osservazioni in relazione al servizio della trasmissione televisiva ‘Le Iene’, andato in onda domenica 12 novembre 2017 su Italia 1, avente quale titolo: ‘Hanno abusato di me in Vaticano’”. In merito ai rilievi mossi nei confronti di un seminarista, oggi sacerdote incardinato nella diocesi di Como, quest’ultima ritiene doveroso precisare che “le accuse mosse sono già state oggetto di accertamento da parte delle competenti sedi ecclesiastiche: i superiori canonici hanno osservato e valutato la persona e la sua condotta”. “Il vescovo di Como – continua il comunicato -, preso atto dell’esito di predetta indagine, di tutte le valutazioni sulla personalità e sul cammino vocazionale del seminarista e, dopo aver ritualmente compiuto quanto di propria spettanza, ha ordinato presbitero questo giovane”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo