Diocesi: Bari, sabato 18 novembre mons. Cacucci benedice e inaugura la nuova sede del dormitorio “Don Vito Diana”

Sabato 18 novembre riapre a Bari il dormitorio diocesano per i senza fissa dimora intitolato a don Vito Diana, il coraggioso prete di strada entrato nel cuore dei baresi negli anni ‘60. “Nella vigilia della prima Giornata mondiale dei poveri voluta da Papa Francesco – si legge in una nota della Caritas diocesana – mons. Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari-Bitonto, benedirà la nuova sede del dormitorio diocesano don Vito Diana sabato 18 novembre alle 16.30”. La struttura, per otto anni operativa in immobili prefabbricati acquistati con le donazioni dei fedeli, è stata per lungo tempo a rischio chiusura a causa di problemi tecnici e di natura economica. Ora però, grazie all’intervento della diocesi, l’opera in favore dei senza tetto potrà proseguire la propria attività nel quartiere Libertà, in via Curzio dei Mille, in un’ala dell’ex scuola delle suore del Sacro Costato concessa in comodato d’uso gratuito. Sempre sotto la guida della Caritas diocesana e del suo direttore don Vito Piccinonna, il nuovo dormitorio sarà attivo con trenta posti letto e tre d’emergenza, con inoltre docce, laboratori, un guardaroba solidale per la distribuzione di vestiti donati dai fedeli, spazi per attività e corsi di lingua italiana per gli stranieri.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo