Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Focolari: Mariapoli di Castelgandolfo, apertura della causa di beatificazione di Domenico Mangano

Il vescovo di Albano mons. Marcello Semeraro ha accolto la domanda d’inizio della causa di beatificazione di Domenico Mangano (1938-2001). Oggi, alle 12, al Centro Mariapoli di Castelgandolfo, si svolge una celebrazione eucaristica e la sessione di apertura presiedute dal card. João Braz de Aviz. Domenico Mangano nasce ad Anzi, in provincia di Potenza, il 22 febbraio 1938. Nel 1949 la famiglia si trasferisce a Viterbo. Nel 1958 vince un concorso all’Inps di Pavia e vi si trasferisce, frequentando come studente lavoratore la facoltà di Economia. Ritornato a Viterbo conosce Maria Pia e si sposano nel 1966. Nascono tre figli: Paola (1968), Giuseppe (1970) e Maria Flora (1972). “Per Domenico sono anni di grande impegno in famiglia, al lavoro, con gli universitari, nel sindacato, nell’Azione cattolica, nello studio. Anni in cui inizia l’attività politica come amministratore pubblico a Viterbo”, spiega una nota dei Focolari. Nel 1974 conosce il movimento e vi aderisce assieme a Maria Pia. “Si impegna nella branca dei Volontari di Dio. Muore a Viterbo il 22 dicembre 2001. L’anno precedente gli era stato diagnosticato un tumore inguaribile. Affronta la notizia con la consapevolezza di dovere “chiudere un primo lungo capitolo della vita, ponendolo nel cuore misericordioso di Gesù, per aprire un altro, tutto nuovo”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa