Jean Rochefort: Giraldi (Cnvf), “attore di grande classe”. “Ha reso importanti i film a cui ha preso parte”

Si è spento a Parigi oggi, lunedì 9 ottobre, all’età di 87 anni l’attore francese Jean Rochefort, nato nella capitale il 29 aprile 1930. Interprete versatile, che ha saputo muoversi con professionalità e disinvoltura tra cinema, film tv e fiction in generale, Jean Rochefort inizia a girare i primi film sul finire degli anni Cinquanta, ma si impone con autorevolezza a partire dagli anni Sessanta. Ha lavorato con i più importanti registi d’oltralpe e della sua filmografia si ricordano: il giallo “Sinfonia per un massacro” (1963) di Jacques Deray, la commedia brillante “L’uomo di Hong Kong” (1965) di Philippe de Broca, il dramma “L’orologiaio di Saint-Paul” (1974) di Bertrand Tavernier, sino al giallo dai contorni metafisici “Gli innocenti dalle mani sporche” (1975) di Claude Chabrol.
Vincitore di due premi Cesar, gli Oscar del cinema francese – nel 1976 con “Che la festa cominci…” di Bertrand Tavernier e nel 1977 con “L’uomo del fiume” di Pierre Schoendoerffer –, di Rochefort si ricordano anche le collaborazioni internazionali con Luis Buñuel (“Il fantasma della libertà”, 1974), Robert Altman (“Pret-à-Porter”, 1994) e Luigi Comencini, che lo ha diretto nel film satirico “Mio Dio, come sono caduta in basso” (1974). Negli ultimi anni, sono da menzionare i numerosi lavori con Patrice Leconte: “Tandem”, “Il marito della parrucchiera”, “Tango”, “Ridicule” e “L’uomo del treno”.
“Un pensiero poi va al suo ultimo ruolo nel film ‘Florida’” – sottolinea Massimo Giraldi, presidente della Commissione nazionale valutazione film della Cei –dove Jean Rochefort “veste i panni di un anziano capitano d’industria costretto a ritirarsi per un forte Alzheimer. In quella cornice l’attore conferma la grande sensibilità che ha sempre contraddistinto la sua carriera, la capacità di calarsi con adesione e rispetto nelle vite degli altri. Rochefort, con il suo modo di abitare lo schermo, lascia una firma chiara nella storia del cinema francese ed europeo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia