This content is available in English

Serbia: Belgrado, 7 ottobre incontro nazionale dei giovani cattolici. Hocevar: “la Chiesa si occupi dei loro problemi”

L'arcivescovo di Belgrado mons. Stanislav Hocevar

Si svolgerà il 7 ottobre, a Belgrado, l’incontro dei giovani cattolici di tutta la Serbia. L’evento è organizzato dall’arcidiocesi di Belgrado sotto il motto “Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente”. “Incontrarsi è molto importante per i nostri giovani – spiega al Sir mons. Stanislav Hocevar, arcivescovo di Belgrado – perché essi vivono in una situazione specifica”, “fanno parte di diverse minoranze: ungheresi, croati, albanesi, ucraini, slovacchi, cechi, sloveni e bulgari, praticamente dispersi in mezzo alla grande maggioranza serbo-ortodossa”. “Per questo – secondo il presule – hanno un forte bisogno di sentire e provare la loro comunione ecclesiale cattolica”. A suo avviso, “di fronte ai giovani cattolici in Serbia sta la grande sfida di rimanere nel Paese o andare in Occidente e i pastori devono occuparsi veramente dei loro problemi esistenziali”. Nel programma sono previsti catechesi in croato e in ungherese sulla “vera amicizia sull’esempio di Maria”, un pellegrinaggio fino alla parrocchia Sant’Antonio di Padova nella capitale serba, la recita comune del rosario e la messa presieduta dall’arcivescovo Hocevar. Non mancheranno momenti di ricreazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo