Pellegrinaggi: Unitalsi Lombarda, in 1420 a Lourdes nel segno di San Giovanni XXIII

Saranno oltre 1420 i pellegrini della sezione Lombarda dell’Unitalsi che prenderanno parte al pellegrinaggio a Lourdes che si svolgerà, in due fasi, dall’8 al 13 ottobre e dall’11 al 16 ottobre. Ad accompagnare i pellegrini anche tre vescovi di diocesi lombarde: mons. Oscar Cantoni (Como), mons. Maurizio Malvestiti (Lodi) e mons. Corrado Sanguineti (Pavia). “Il pellegrinaggio – si legge in una nota – verrà dedicato al ricordo e alla celebrazione della figura di San Giovanni XXIII di cui ricorre la memoria liturgica l’11 ottobre prossimo”. Roncalli fu testimone della nascita dell’associazione quando nel 1903 Giovanni Battista Tomassi, in carrozzella per una grave forma di artrite acuta e irreversibile, è deciso, se non ottiene la guarigione, a uccidersi davanti alla grotta di Lourdes. “Non ottiene il miracolo ma – si ricorda nella nota – colpito dalle cure amorevoli dei volontari ai malati rinuncia al suo proposito. Al momento del ritorno in Italia, consegnando la pistola che ha con sé, manifesta al vescovo, mons. Radini Tedeschi, direttore spirituale del pellegrinaggio, e al giovane sacerdote che lo accompagna, don Angelo Roncalli, l’intenzione di fondare un’associazione per il trasporto dei malati”. “Abbiamo pensato di dedicare idealmente il nostro pellegrinaggio a san Giovanni XXIII – spiega Vittore De Carli, presidente della sezione Lombarda dell’Unitalsi – perché l’11 ottobre, quando saremo a Lourdes, ricorre la sua festa liturgica”. “Sappiamo bene che la Provvidenza lo ha messo, sin da giovane, sulla strada dell’Unitalsi – prosegue – e proprio per questo vogliamo ricordarlo insieme a tutti i vescovi e ai pellegrini lombardi che saranno con noi ai piedi della grotta di Massabielle”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo