Diocesi: Ravenna, un’app per presentare i monumenti

Monumenti diocesani spiegati anche attraverso un’app. L’Opera di Religione della diocesi di Ravenna, grazie a un accordo con la start up GetCoo, offre ai turisti una nuova forma di fruizione dei beni che le sono stati affidati. I visitatori inquadrano un’opera d’arte o un particolare di un monumento con la fotocamera dello smartphone, scattano una foto e l’applicazione fornisce, in poche schermate, tutte le informazione su di esso. Da qualche settimana l’applicazione, scaricabile gratuitamente da internet, contiene i testi di presentazione realizzati dall’Opera per presentare la basilica di San Vitale, il mausoleo di Galla Placidia, la basilica di Sant’Apollinare Nuovo, il battistero Neoniano e il duomo. “È un nuovo modo di comunicare il patrimonio quello inaugurato con questa app, che come Opera stiamo cercando di sperimentare, potenziando l’uso delle nuove tecnologie”, spiega don Lorenzo Rossini, direttore dell’Ufficio beni culturali della diocesi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo