Settimana sociale: Senatore (Amalfi-Cava de’ Tirreni), “aiutare chi non ha un’esperienza specifica a risollevarsi”

“Siamo qui, a Cagliari, per informarci e per portare nel nostro territorio nuovi metodi per realizzare diversi progetti. È molto interessante l’idea della rete, del coinvolgimento dal basso, delle scelte compartecipate, da attuare a prescindere dai limiti o dalle poche risorse messe a disposizione dalle istituzioni”. Lo ha detto questa mattina al Sir Cristoforo Senatore, delegato della diocesi di Amalfi-Cava de’ Tirreni, in apertura della seconda giornata della 48ª Settimana sociale. “Ci siamo resi conto che legarsi ulteriormente alle risorse delle istituzioni è un limite, ma anche che i nostri limiti territoriali possono diventare risorse – ha aggiunto -. Un territorio isolato è conservato in maniera diversa. Quindi, con una visione strategica può essere fruito in modo nuovo”. Senatore ha raccontato anche l’impegno della diocesi nell’ambito del lavoro. “Ci occupiamo della formazione dei lavoratori nei settori agro-alimentare e turistico. Nella nostra zona sono tante le pizzerie, abbiamo esportato tanti pizzaioli nel mondo. Vogliamo, quindi, offrire una forma di orientamento al lavoro in modo da aiutare chi non ha un’esperienza specifica a risollevarsi dalle difficoltà”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa