Settimana sociale: Becchetti (economista), “non bastano le buone pratiche, servono policy”. Da Cagliari proposte per l’Italia e l’Europa

(dall’inviato a Cagliari) – “Non bastano le buone pratiche, servono policy”. Lo ha affermato questa mattina l’economista Leonardo Becchetti introducendo alla 48ª Settimana sociale dei cattolici italiani i tavoli di lavoro sulle buone pratiche nei quali sono in queste ore impegnati gli oltre mille delegati a Cagliari. E uno dei frutti di questi giorni saranno proprio proposte per l’Italia e l’Europa. Becchetti ne ha anticipata qualcuna, parlando per esempio delle politiche fiscali comunitarie. “Chiederemo che la Bce guardi al lavoro mettendo l’occupazione al centro” ma anche una “lotta ai paradisi fiscali europei” perché “venga redistribuita la ricchezza per diventare potere d’acquisto”. In Italia servono “politiche intelligenti di investimenti” oltre che l’impegno per “rimuovere lacci e lacciuoli”. Gli ostacoli sono la giustizia civile, la burocrazia e una poca attenzione alle piccole e medie imprese. Ma “il Paese si fonda sulle Pmi ma queste sono sottorappresentate. Per questo una delle nostre proposte sarà sull’accesso alle fonti di finanziamento per le piccole imprese”. Becchetti ha poi denunciato che “lo Stato non può utilizzare la legge del massimo ribasso, contraria ai suoi stessi obiettivi che sono quelli del bene comune. E invece ancora il 60% degli appalti sono al massimo ribasso”. E poi “bisogna cambiare l’Iva”, introducendo un’“Iva differenziata che premi le filiere sostenibili ad alta dignità del lavoro”. C’è inoltre necessità di “reti di protezione universale” così come “sulla cultura possiamo costruire davvero tantissimo”. “Il percorso non si ferma qui – ha concluso Becchetti – il lavoro continuerà” alimentando “un patrimonio che mettiamo a disposizione del Paese”. Proprio sul patrimonio delle “buone pratiche”, sulla capacità di valorizzarlo e incrementarlo e sulle richieste da fare ai vertici politici di Italia e Europa che saranno nei prossimi giorni a Cagliari, si stanno confrontando i delegati nei tavoli di lavoro allestiti nella Fiera internazionale della Sardegna.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa