Policlinico Gemelli: premiate opere sugli anziani realizzate da artisti disabili dei laboratori di Sant’Egidio

“Cancelli aperti” di Mauro Galdelli, primo premio; “Ricordo”, opera collettiva del Laboratorio Prima Valle, secondo premio; “Romeo” di Francesca Spagnoli, terzo classificato. Sono le tre opere premiate ieri più votate dalla giuria popolare composta dai visitatori della mostra “La forza degli anni”, visitabile fino a domani presso la Hall del Policlinico universitario A. Gemelli (ore 10 – 18). La mostra, inaugurata il 23 ottobre alla presenza dell’assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica, mons. Claudio Giuliodori, esibisce opere sul tema degli anziani di artisti con disabilità dei Laboratori d’arte della Comunità di Sant’Egidio. I premi sono stati consegnati da Alessandro Zuccari, storico e critico d’arte, e da Giorgio Meneschincheri (Policlinico Gemelli). Ha preceduto la cerimonia il focus di approfondimento “La bellezza della fragilità, la fragilità della bellezza” con interventi di Giuseppe Liotta, geriatra (Università Tor Vergata); Nicola Panocchia, coordinatore Carta diritti persone con disabilità in ospedale (Policlinico Gemelli); Stefano Capparucci, Laboratori d’arte Comunità di Sant’Egidio. Gli artisti in rassegna da circa due anni stanno lavorando nei Laboratori d’arte di Sant’Egidio sul tema specifico degli anziani che è stato sviluppato attraverso opere realizzate con tecniche diverse (dipinti, installazioni, testi) e approfondito in vari incontri all’interno dei laboratori.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa