Integrazione: Varese, richiedenti asilo impegnati in lavori di pubblica utilità nell’aula studio Forzinetti grazie a sinergia tra Comune, Progetto Arca e Asvp

La sala studio Forzinetti di Varese è stata imbiancata e sistemata grazie alla sinergia dei ragazzi dell’Asvp e dei richiedenti asilo gestiti dalla Fondazione Progetto Arca. “Un lavoro di squadra che ha messo al lavoro coetanei di diverse provenienze per sistemare un luogo importante per gli studenti di Varese e provincia. I richiedenti asilo hanno aiutato dunque i ragazzi dell’Asvp, l’associazione che gestisce l’aula studio, a sistemare il luogo dove quotidianamente centinaia di ragazzi di Varese studiano per preparare i loro esami universitari – si legge in una nota diffusa oggi dalla Fondazione Progetto Arca -. Non si tratta però del primo lavoro di pubblica utilità svolto dai richiedenti asilo: ad agosto infatti sono stati impegnati anche in alcune scuole della città dove hanno compiuto lavori che vanno dall’imbiancatura delle pareti a piccoli interventi di manutenzione”. A presentare questa mattina i lavori svolti nella sala studio Forzinetti sono stati gli assessori Roberto Molinari e Francesca Strazzi, i ragazzi dell’associazione Asvp e i rappresentanti della Fondazione Progetto Arca. Insieme a loro c’erano anche le consigliere comunali Francesca Ciappina e Maria Paola Cocchiere. Durante la mattinata alcuni ragazzi che hanno realizzato i lavori di pubblica utilità hanno raccontato la loro esperienza di vita e hanno ringraziato tutti per l’opportunità che gli è stata data che ha consentito di sentirsi utili nei confronti della città che li ha accolti.
“Grazie ai nostri ragazzi richiedenti asilo per il lavoro appassionato e competente che hanno reso alla città in tutto questo anno – ha detto Sabrina Liberato, responsabile area migrazione di Fondazione Progetto Arca -. E grazie al Comune e alla città stessa di Varese, sempre aperti al dialogo, al confronto e all’ascolto delle nostre proposte per rafforzare sempre di più l’integrazione. Integrazione significa sinergia e scambio di esperienze, significa riconoscere l’individualità di ognuno, fornendo la possibilità di valorizzare e migliorare ogni singola competenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa