Grecia: Unicef, circa 19mila i minori rifugiati. Dei 3mila non accompagnati solo un terzo riceve assistenza e protezione

Secondo l’Unicef, solo un terzo dei circa 3.000 minori rifugiati e migranti non accompagnati attualmente in Grecia sta ricevendo assistenza e un rifugio appropriato. Attualmente sono circa 1.800 i minori non accompagnati in attesa di un rifugio. Il numero di bambini non accompagnati nel Paese è aumentato a 2.850 alla fine di settembre. Sono circa 19.000 i bambini rifugiati e migranti in Grecia; quelli non accompagnati costituiscono circa il 15% del numero totale di bambini arrivati. “I minori bloccati senza famiglie dovrebbero avere rifugio, assistenza e protezione adeguati, ed esistono soluzioni per realizzare questi obiettivi”, ha dichiarato Laurent Chapuis, coordinatore per la risposta dell’Unicef ai rifugiati e ai migranti in Grecia. “I bambini non accompagnati bloccati sulle isole dovrebbero essere trasferiti in rifugi sulla terraferma senza ritardi; i rifugi che rispettano gli standard già esistenti dovrebbero ricevere i finanziamenti disponibili e sarebbe necessario un maggior numero di affidi familiari e di sistemazioni supervisionate. Tutto ciò può essere fatto”. L’Unicef invita anche ad avviare riforme politiche urgenti, per rafforzare l’assistenza basata sulle comunità, in seguito ad anni di difficoltà economiche in Grecia, e incoraggia gli altri paesi europei ad aumentare i ricongiungimenti familiari.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa