Festa del Cinema di Roma: oggi i fratelli Taviani e l’americana Kathryn Bigelow. Domani Jake Gyllenhaal, Fiorello e il regista Linklater

Una scena del film "Una questione privata"

Secondo giorno alla 12ª Festa del Cinema di Roma, all’Auditorium Parco della Musica. Il Sir, insieme alla Commissione nazionale valutazione film della Cei, ha seguito i film protagonisti della giornata: l’italiano “Una questione privata” dei fratelli Paolo e Vittorio Taviani e lo statunitense “Detroit” della Premio Oscar Kathryn Bigelow. I Taviani hanno portato sullo schermo il romanzo omonimo di Beppe Fenoglio, una storia ambientata sul finire della Seconda guerra mondiale in Piemonte. In pieno clima bellico, ha luogo la storia d’amore tra la giovane Fulvia (Valentina Belle’) e due partigiani, amici tra loro ma rivali in amore, Milton (Luca Marinelli) e Giorgio (Lorenzo Richelmy). “Faticoso e didascalico – commenta così Massimo Giraldi, presidente della Commissione film Cei – il film naufraga in molte banalità, confondendo, e non è la prima volta per i due registi, la magia della favola con la pedanteria della lezioncina morale. Nel complesso, il film è ben interpretato dai giovani protagonisti e la messa in scena è ben curata”.
Si concentra invece sulle sanguinose rivolte sociali nella città di Detroit, negli Usa, nel luglio del 1967, l’atteso film della regista Kathryn Bigelow. “Partendo da fatti reali – rilancia sempre Giraldi – la regista segue gli avventi con grande attenzione e partecipazione. Riesce a restituire l’idea di quella tensione sociale che percorreva il Paese americano nel clima della Guerra del Vietnam. C’è dinamismo nella narrazione, anche se la durata prolungata rischia di minare la riuscita del film. Forse un’opera più debole delle precedenti della Bigelow, che si conferma comunque un’attenta osservatrice delle problematiche sociali”.
Ancora alla Festa di Roma, è stato molto seguito oggi l’evento con il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, che è intervenuto per presentare il docufilm “Il lavoro che vogliamo” prodotto da Tv2000 in collaborazione con le Settimane Sociali della Chiesa in Italia, in corso in questa settimana a Cagliari. Presenti il direttore di Tv2000, Paolo Ruffini, il regista Andrea Salvadore e il vicedirettore del Tg1 Rai, Filippo Gaudenzi.
Gli ospiti di domani, sabato 28 ottobre, alla rassegna capitolina: anzitutto il film “Stronger” di David Gordon Green con Jake Gyllenhaal, che racconta l’attentato in occasione della maratona di Boston nel 2013. Ancora, da segnalare il film di Richard Linklater, “Last Flag Flying”, una storia che si inserisce nel mondo delle missioni militari statunitensi. In chiusura, per gli “Incontri ravvicinati” domani sarà il giorno di Rosario Fiorello con il racconto dei suoi film preferiti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa