Scuola cattolica: in Italia 8.322, due terzi delle paritarie che negli ultimi 4 anni sono diminuite di 580 unità

Con l’introduzione della parità scolastica (legge 62/2000), il sistema nazionale di istruzione si compone di scuole statali e paritarie. Nell’anno scolastico 2016/17 le scuole cattoliche paritarie presenti sul territorio nazionale – eccettuate Regione Valle d’Aosta e Province autonome di Trento e Bolzano che raccolgono i dati con modalità e tempistiche differenti – sono 8.322, due terzi di tutte le paritarie che nell’anno scolastico precedente (i dati ufficiali del ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca per l’anno scolastico 2016/17 non sono ancora stati diffusi) erano 13.267. Dopo la legge istitutiva della parità, l’andamento delle scuole paritarie ha registrato un trend in crescita fino al picco di 14.149 istituti nell’a.s 2010/11 per poi iniziare una caduta progressiva. I numeri della crisi sono evidenti negli ultimi quattro anni (2012-16) in cui si registra la perdita complessiva di 580 scuole paritarie. A rivelare i numeri, risultato dell’elaborazione compiuta dal Centro studi per la scuola cattolica (Cssc) sui dati forniti dal Miur, è il XIX Rapporto sulla scuola cattolica in Italia “Il valore della parità”, realizzato dal Cssc, edito da Els La Scuola Morcelliana e presentato questo pomeriggio a Roma, presso la Camera dei deputati, alla presenza del segretario generale della Cei, mons. Nunzio Galantino, e della ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo