Scuola cattolica: 54mila insegnanti e 611mila alunni, di cui 31mila non italiani e 7mila disabili. Quasi il 60% al Nord

Negli 8.322 istituti cattolici paritari del nostro Paese vi sono 54mila insegnanti e oltre 611mila alunni (il totale di allievi delle paritarie è circa 938mila, l’11% del totale nazionale della popolazione scolastica) di cui più di 31mila con cittadinanza non italiana e oltre 7mila disabili. È quanto emerge dal XIX Rapporto sulla scuola cattolica in Italia “Il valore della parità”, realizzato dal Centro studi per la scuola cattolica (Cssc) della Conferenza episcopale italiana, edito da Els La Scuola Morcelliana e illustrato oggi a Roma, alla Camera dei deputati, alla presenza del segretario generale della Cei, mons. Nunzio Galantino, e della ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli. Secondo il Rapporto, le scuole dell’infanzia sono 6.101 (73,3% del totale); 1.067 le scuole primarie (12,8%); 531 le secondarie di primo grado (6,4%); 623 le secondarie di secondo grado (7,5%). Il 57,9 di questi istituti è situato al Nord Italia, con il 40,7% nella sola Lombardia e il 25,6% in Veneto. Al centro si registra il 16% del totale delle scuole cattoliche, il 54,1% delle quali nel Lazio e il 32,8% in Toscana. Al Sud e nelle Isole si trova il 26,1%., di cui il 28,3% in Campania e il 22,3% in Sicilia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo