Germania: questa mattina celebrazione ecumenica per i parlamentari uscenti e i nuovi eletti

Una celebrazione ecumenica per i parlamentari uscenti e i nuovi eletti si è svolta stamane a Berlino nel giorno della seduta inaugurale del Bundestag. A presiederla il pastore Martin Dutzmann, del Consiglio della Chiesa evangelica e il rev. Karl Jüsten, responsabile dell’Ufficio cattolico a Berlino. “Anche se c’è molta paura nel mondo, possa il Bundestag, significativamente cambiato, fare il suo lavoro non in uno spirito di paura, ma in uno spirito di forza” ha detto il rev. Dutzmann all’apertura della celebrazione. Dio ci ha dato lo spirito dell’amore “che vede nell’avversario politico non il nemico, ma il compagno, e lo spirito della prudenza, che evita le generalizzazioni, esamina e valuta con attenzione”. “Mi auguro per il prossimo Parlamento”, ha fatto eco nella predica il rev. Jüsten, “una cultura in cui le virtù democratiche si diffondono oltre i confini dei partiti politici. Questo si attendono i cittadini da voi”. Parlando in generale dei compiti della politica, li ha paragonati a quelli che competono a un sacerdote : “Dobbiamo raggiungere le persone, non per assecondarle, ma per dire la verità, senza ingannare le persone con false promesse, senza giocare con le loro paure, per conquistarli”. I parlamentari, come i sacerdoti, devono “convincere le persone a coinvolgersi”, “creare un contesto che permetta a ciascuno di diventare almeno quello che può diventare e creare prospettive per ciò che vuole diventare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo