Riforma, 500 anni: convegno alla Lateranense. Leppin (teologo protestante), “con Papa Francesco l’atmosfera durante i colloqui è migliorata”

“La Germania è un Paese fortemente contrassegnato dalla convivenza tra cattolici e protestanti. La prospettiva del dialogo è molto pratica e riguarda le coppie miste. La grande speranza che si nutre, da parte nostra, è quella che arrivi presto un giorno in cui una coppia tale possa ricevere assieme la comunione”. Lo ha detto Volker Leppin, teologo protestante e docente di Storia delle Chiese all’Università “Eberhard Karl” di Tubinga, durante il convegno “Passione per Dio. Spiritualità e teologia della Riforma a 500 anni dal suo albeggiare”, che si svolge oggi e domani nella Pontificia Università Lateranense, a Roma. Il teologo ha rilevato gli “ottimi rapporti” tra le due Confessioni religiose, in particolare dopo l’elezione di Papa Francesco. “Con lui l’atmosfera durante i colloqui è migliorata”, ha affermato Leppin, che ha anche indicato il prossimo ostacolo da superare nel cammino verso l’unità. “Il problema da superare è quello della successione nel ministero sacro. È un problema effettivo anche all’interno del luteranesimo, dove in Germania manca una posizione unica su questo tema, in Scandinavia invece c’è. Averla sarebbe la condizione base per poi avviare il dialogo con i cattolici”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia