This content is available in English

Consiglio europeo: Tusk scrive ai 28, calendario con summit e argomenti fino al 2019. A Goteborg vertice sul “pilastro sociale”

(Bruxelles) In allegato alla lettera inviata ieri sera dal presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ai 28 capi di Stato e di governo Ue alla vigilia del summit del 19 e 20 ottobre, appare l’“Agenda dei leader”. Si tratta di un documento – deciso a Tallinn, sulla scorta dei vertici informali di Bratislava e di Roma – che stabilisce il calendario degli incontri dei leader con i relativi temi da affrontare e sui quali decidere. Il 19 novembre, a Goteborg (Svezia), si tratterà del “pilastro sociale” dell’Unione. Argomento chiave del Consiglio europeo di dicembre saranno le cooperazioni sul fronte della difesa comune. A febbraio 2018 incontro straordinario per decidere la suddivisione dei 72 seggi che saranno lasciati liberi dagli eurodeputati britannici: è possibile che si giunga a liste transnazionali, da affiancare a quelle nazionali, per le elezioni dell’Euroassemblea del maggio 2019. Il calendario procede, “step by step”, come scrive Tusk, fino alla metà del 2019, avendo trattato di migrazioni, mercato unico, riforma dell’Eurozona, Balcani. Infine il 9 maggio 2019 vertice a Sibiu, in Romania, per rilanciare l’Ue (un mese dopo l’addio di Londra, stabilito al 29 marzo precedente) e invitare i cittadini dell’Unione alle urne per il rinnovo del Parlamento europeo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia