Reti della Carità: Impagliazzo (Sant’Egidio), “l’Europa può accogliere un certo numero di migranti economici”

“Perché Macron continua a dire che i migranti economici non li vogliamo? L’Europa ha le condizioni per accoglierne un certo numero”. Lo ha detto il presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, intervenendo al convegno “Perché accogliere, come accogliere?”, organizzato oggi a Roma dalle Reti della Carità, durante il quale ha sottolineato come il calo demografico europeo possa essere colmato dalle presenze dei migranti. Un’occasione durante la quale è stata presentata l’esperienza dei corridoi umanitari, già sperimentata dalla Comunità assieme ad altri partner. “I programmi di sponsorship sono stati chiusi, il sistema dei ricongiungimenti familiari è limitato, perché non comprende una visione di famiglia più ampia rispetto a come viene concepito dai migranti. E sarebbe già il primo progetto di integrazione”, ha spiegato Impagliazzo, indicando altre vie da seguire come gli accordi bilaterali con alcuni Paesi per un certo numero di visti. Infine, un appello sulla situazione dei rom nella Capitale. “A Roma la situazione dei rom è drammatica, non si sono mai visti i campi in situazioni così disastrose. Il tasso di abbandono scolastico è alto senza che le istituzioni muovano un dito – ha aggiunto Impagliazzo –. Si stanno ponendo delle condizioni nella nostra città secondo cui perché i campi possano svuotarsi devono restare in condizioni di abbandono. Così queste persone saranno spinte ad andare via. Gli italiani poi non affittano case ai rom senza una presentazione del Comune. Di loro non importa nulla a nessuno in questa città. Oggi non ci si commuove neppure per i bambini”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia