Dire: i titoli e il tg politico

(DIRE-SIR) – Ecco i titoli e il tg politico realizzato dall’agenzia Dire. Anche su www.dire.it e www.agensir.it.

Legge di bilancio, misure per giovani e statali

“Mesi fa si parlava di lacrime e sangue, oggi abbiamo invece una manovra snella e utile per la nostra economia”. Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni, al termine del Consiglio dei ministri che oggi ha approvato la legge di Bilancio. Tra le misure della manovra da 20 miliardi anche il rinnovo del contratto del pubblico impiego, l’assunzione di 1.500 ricercatori e la decontribuzione del 50% per l’assunzione dei giovani. Intanto, i sindacati, che in mattinata hanno incontrato il ministro del Lavoro Poletti, si dicono preoccupati per non aver ottenuto risposte sulle pensioni.

Sicilia, Di Maio chiede osservatori Osce per voto

Gli ispettori dell’Osce, l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, vigilino sulle elezioni siciliane. E la commissione Antimafia velocizzi le operazioni di controllo sugli “impresentabili” in lista. Luigi Di Maio chiede un controllo internazionale sul voto del 5 novembre sull’isola: “Siamo molto preoccupati per la libertà di voto in questa regione”, denuncia. Dal Pd risponde Matteo Orfini: “Di Maio pensi piuttosto a mandare gli ispettori per i voti della loro piattaforma Rousseau”.

Tim, ok governo a Golden Power

“Approvato il dpcm sulla Golden power relativo a Tim”. Il premier Paolo Gentiloni lo annuncia al termine del Consiglio dei ministri. La norma interviene sul caso Tim-Vivendi e sulla delicata questione delle reti di telecomunicazione, asset strategici gestiti dalle società Sparkle e Telsy, entrambe controllate da Tim. Il governo potrebbe chiedere limiti rispetto alla governance di Sparkle e intervenire sulla rete fissa.

Migranti, Papa Francesco chiede un patto mondiale

Il Papa fa visita alla sede della Fao di Roma in occasione della Giornata mondiale dell’Alimentazione, quest’anno dedicata al tema migrazioni. Francesco porta in dono una scultura di marmo che raffigura Alan Kurdi, il piccolo profugo siriano annegato davanti alla spiaggia di Bodrum in Turchia nell’ottobre 2015, e invita a un ‘patto mondiale’ per le migrazioni. Contro la fame, Bergoglio ammonisce: “Rompere l’accordo sul clima è una disgrazia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia