Diocesi: mons. Staglianò (Noto) nomina don Fortunato Di Noto vicario episcopale per il disagio sociale e le fragilità

Mons. Antonio Staglianò, vescovo di Noto, ha nominato don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente dell’associazione Meter,  vicario episcopale per il disagio sociale e la fragilità. È stato lo stesso presule a comunicarlo ufficialmente il 14 ottobre durante l’inaugurazione del Polo formativo ed educativo di Meter a Pachino (Siracusa), anche se la nomina risale al 1° ottobre. “Vi comunico ufficialmente – le parole del presule – che ho nominato vicario episcopale per il disagio sociale e la fragilità don Fortunato Di Noto, in considerazione del fatto che, non tanto per le chiacchiere che tanti fanno senza operare, ma per la concreta opera e opere che di fatto don Fortunato e Meter sta compiendo in Italia e nel mondo, concretamente con immensi sacrifici ma con indefessa determinazione”. Questo settore, della fragilità, prosegue Staglianò, “in considerazione della complessità in cui versano i bambini, le persone vulnerabili e fragili doveva essere in diocesi più autorevolmente servito”. “Non dimenticarti – afferma il presule rivolgendosi a don Di Noto – che ci saranno anche le persecuzioni”. “Se tutto è per aiutare e salvare tante vite dal male, accolgo questa nomina con umiltà e servizio – risponde don Di Noto -. La mia vita è molto costellata di persecuzioni, ma ne vale la pena e la fatica”. “Non posso permettere, pur consapevole, che il male cresce nello stesso campo, con il bene, che un piccolo, un fragile venga calpestato, violato, maltrattato”. Il Polo per la formazione ed educazione è uno spazio armonico multidisciplinare dotato di sale attrezzate ed equiparate ad alti standard tecnici e funzionali ed ha l’obiettivo di rispondere alle problematiche sociali nell’ambito dell’infanzia, dell’adolescenza e della famiglia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia