Austria: la “gioia” del futuro cancelliere Kurz, che esulta per i risultati elettorali. Le parole di Strache, Kern e Pilz

Il leader dei Popolari Sebastian Kurz, trionfatore delle elezioni tenutesi ieri per il Parlamento austriaco, dopo la conferma della sua vittoria da parte del Presidente della repubblica Alexander Van der Belle, ha manifestato “gioia e sopraffazione” – sorpresa all’ennesima potenza – davanti al successo della sua lista. Il 31enne Kurz ha ribadito che accetterà il mandato al Cancellierato con “responsabilità e grande umiltà”, manifestando all’elettorato austriaco “estrema gratitudine” per la “vittoria storica”. Il cancelliere uscente, il socialdemocratico Christian Kern, che guidava la Grosse Koalition assieme al Partito popolare austriaco (ÖvP) di Kurz, non ha voluto esprimersi su quali saranno le mosse future del SpÖ: i colloqui saranno “guidati da un senso di responsabilità”, anche davanti a una sostanziale soddisfazione per i risultati ottenuti, a fronte di sondaggi che presagivano una vera debacle per i socialdemocratici. L’altro vincitore delle elezioni parlamentari austriache è stato Heinz-Christian Strache, il leader del partito antieuropeista e xenofobo FpÖ (Partito austriaco della libertà), che forte dei probabili 50 deputati si propone a Kurz per governare insieme il Paese: “Parleremo con tutti”, ha annunciato, anche perché teme la continuazione dell’alleanza tra Popolari e Socialdemocratici, pur con una sostanziale mutazione della guida e della linea di Governo.
I Verdi non dovrebbero entrare nel Consiglio nazionale, fermi al 3,9% dei voti che non fa loro superare la soglia di sbarramento del 4%: “Per noi si tratta di una debacle seria, una sconfitta pesante e una grande delusione”, ha detto Ulrike Lunacek, la controversa leader del partito, giunto diviso alle elezioni. Dal 1986, è la prima volta che i Verdi non entrano in Parlamento, e nel 2013 ebbero più del dodici per cento dei suffragi. Peter Pilz, il verde uscito dal partito è invece riuscito a portare almeno 10 deputati con la sua lista personale, e conferma che attuerà un “controllo professionale” delle attività parlamentari.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia