Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Agrigento, celebrata al cimitero di Piano Gatta la Giornata in memoria delle vittime dell’immigrazione

È stata celebrata ieri, mercoledì 11 ottobre, al cimitero di Piano Gatta di Agrigento, dove sono sepolti alcuni dei migranti morti nel naufragio del 3 ottobre del 2013 a Lampedusa, la Giornata in memoria delle vittime delle migrazioni. Presenti all’incontro ecumenico e interreligioso, organizzato dal Centro per la missione dell’arcidiocesi di Agrigento, il cappellano del cimitero, don Gioacchino Scimè, gli Imam agrigentini Yassim Arbache e Mayoub Djaoud in rappresentanza della Ucoi e l’Imam Youssuf abd-al-di Dispoto per la Coreis, il parroco ortodosso di Canicattì, padre Daniel Bacauanu, oltre all’assessore all’integrazione del Comune di Agrigento, Gerlando Riolo, diversi sacerdoti e seminaristi dell’arcidiocesi di Agrigento e un centinaio di cittadini. Il settimanale diocesano agrigentino “L’Amico del popolo” ha realizzato un video del momento di preghiera.

Ai piedi delle cappelle cimiteriali dove sono stati sepolti più di 80 migranti morti nel Mediterraneo in questi ultimi anni, i partecipanti sono stati invitati a deporre un piccolo lumino acceso. Collettivo l’appello a che non ci siano “mai più morti nel Mediterraneo, mai più morti nel deserto, mai più torture, mai più sfruttamento, mai più guerre fomentate per avere le materie prime, mai più ‘ruberie’ nel sud del mondo, mai più respingimenti”.

© Riproduzione Riservata
Mondo