This content is available in English

Papa Francesco: appelli per “rosario per la pace nel mondo” e per la salvaguardia del creato

foto SIR/Marco Calvarese

Un doppio appello: a pregare il Rosario “per l’intenzione della pace nel mondo” e alla “salvaguardia del creato mediante una sempre più attenta tutela dell’ambiente”. A rivolgerlo, prima dei saluti ai fedeli di lingua italiana che come di consueto concludono l’udienza del mercoledì, è stato il Papa. “Venerdì prossimo, 13 ottobre, si chiude il Centenario delle ultime apparizioni mariane a Fatima”, ha esordito: “Con lo sguardo rivolto alla Madre del Signore e Regina delle Missioni, invito tutti, specialmente in questo mese di ottobre, a pregare il Santo Rosario per l’intenzione della pace nel mondo”. “Possa la preghiera smuovere gli animi più riottosi affinché bandiscano dal loro cuore, dalle loro parole e dai loro gesti la violenza, e costruiscano comunità nonviolente, che si prendono cura della casa comune”, l’auspicio di Francesco sulla scorta del messaggio per la scorsa Giornata mondiale della pace: “Niente è impossibile se ci rivolgiamo a Dio nella preghiera. Tutti possono essere artigiani di pace”. Sempre venerdì prossimo, ricorre la Giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali, ha ricordato il Papa rinnovando il suo “accorato appello per la salvaguardia del creato mediante una sempre più attenta tutela e cura per l’ambiente”. “Incoraggio le Istituzioni e quanti hanno responsabilità pubblica e sociale a promuovere sempre più una cultura che abbia come obiettivo la riduzione dell’esposizione ai rischi e alle calamità naturali”, le parole di Francesco: “Le azioni concrete, volte allo studio e alla difesa della casa comune, possano ridurre progressivamente i rischi per le popolazioni più vulnerabili”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia