Papa Francesco: a Pcpne, “custodire e proseguire” è il compito della Chiesa

“Custodire e proseguire è quanto compete alla Chiesa per sua stessa natura, perché la verità impressa nell’annuncio del Vangelo da parte di Gesù possa raggiungere la sua pienezza fino alla fine dei secoli”. Lo ha detto il Papa, nel discorso con cui ha chiuso nell’Aula nuova del Sinodo l’incontro promosso dal Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione (Pcpne) in occasione dei 25 anni del Catechismo della Chiesa Cattolica. “È questa la grazia che è stata concessa al Popolo di Dio, ma è ugualmente un compito e una missione di cui portiamo la responsabilità, per annunciare in modo nuovo e più completo il Vangelo di sempre ai nostri contemporanei”, ha proseguito Francesco: “Con la gioia che proviene dalla speranza cristiana, e muniti della medicina della misericordia, ci avviciniamo pertanto agli uomini e alle donne del nostro tempo per permettere che scoprano l’inesauribile ricchezza racchiusa nella persona di Gesù Cristo”. “San Giovanni XXIII aveva desiderato e voluto il Concilio non in prima istanza per condannare gli errori, ma soprattutto per permettere che la Chiesa giungesse finalmente a presentare con un linguaggio rinnovato la bellezza della sua fede in Gesù Cristo”, ha ricordato il Papa all’inizio del suo discorso, facendo proprie le parole del “Papa buono” nel discorso di apertura del Concilio: “È necessario che la Chiesa non si discosti dal sacro patrimonio delle verità ricevute dai padri; ma al tempo stesso deve guardare anche al presente, alle nuove condizioni e forme di vita che hanno aperto nuove strade all’apostolato cattolico”. “Il nostro dovere – continuava Giovanni XXIII – non è soltanto custodire questo tesoro prezioso, come se ci preoccupassimo unicamente dell’antichità, ma di dedicarci con alacre volontà e senza timore a quell’opera che la nostra età esige, proseguendo così il cammino che la Chiesa compie da quasi venti secoli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia