This content is available in English

Ue-Africa: ad Abidjan, Costa d’Avorio, l'”Africa-Europe Youth summit”. “Investire nei giovani per un futuro sostenibile”

Si è aperto ieri ad Abidjan, Costa d’Avorio, l'”Africa-Europe Youth summit”, incontro di 120 giovani rappresentanti europei e africani, chiamati a lavorare in preparazione del Summit Unione europea-Unione Africana che si terrà a fine novembre sempre ad Abidjan sul tema “Investire nei giovani per un futuro sostenibile”. Istruzione, pace e sicurezza, clima e ambiente, economia e occupazione, inclusione e cultura sono i temi su cui discuteranno i giovani fino all’11 ottobre e attorno a cui ruoteranno le raccomandazioni che invieranno al summit dei Capi di Stato e di Governo. “L’Africa è il continente più giovane del mondo, con il 60% della popolazione sotto i 25 anni”, ha dichiarato il Commissario per la cooperazione internazionale e lo sviluppo Neven Mimica; il tema dei giovani come focus del Summit Ue-Ua di quest’anno vuole “iniettare una prospettiva giovane nel dialogo intercontinentale”. Questo incontro di giovani dovrebbe contribuire a garantire che la loro prospettiva sia accolta dai responsabili politici. Un gruppo di 36 giovani sarà poi chiamato a continuare a lavorare sui risultati del Summit dei giovani fino all’appuntamento di fine novembre con l’iniziativa “Au-Eu Youth Plug-In”. “Abbiamo la responsabilità di ascoltare i giovani”, ha detto l’Alto rappresentante Ue Federica Mogherini, “e di creare nuovi percorsi per coinvolgerli. Lavorare per loro non basta; bisogna lavorare con loro” dal momento che si sta discutendo “di un futuro che appartiene loro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa