Unitalsi: Roma, domani in piazza del Campidoglio la quinta edizione del presepe vivente

Saranno oltre 150 i figuranti che domani, venerdì 6 gennaio, a Roma, in piazza del Campidoglio, prenderanno parte al presepe vivente organizzato dalla sottosezione di Roma dell’Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali (Unitalsi). Tra di loro ci saranno anche alcune persone disabili. L’iniziativa, giunta quest’anno alla quinta edizione, è realizzata in collaborazione con Roma Capitale e la basilica di Santa Maria in Ara Coeli. “Le scenografie e i costumi, interamente realizzate dai volontari Unitalsi – si legge in una nota – riporteranno in vita la Palestina di 2000 anni fa e anche i mestieri che venivano abitualmente svolti all’epoca: dal fabbro, al fornaio, allo stalliere sino a tutte le attività artigianali protagoniste della vita di allora”. “La Madonna – proseguono gli organizzatori – sarà interpretata da una ragazza madre africana, residente nella casa famiglia di accoglienza ‘Iniziativa Amica’”. “Abbiamo scelto di far interpretare il ruolo della Madonna e di Gesù Bambino a una ragazza madre proveniente dall’Africa e a sua figlia – spiega Emanuele Trancalini, presidente dell’Unitalsi di Roma – per condividere un messaggio di solidarietà e accoglienza”. “La rappresentazione della nascita di Gesù – conclude la nota – sarà preceduta dalla storica processione su piazza del Campidoglio del bambinello dell’Ara Coeli, tradizione ormai secolare che si concluderà con la benedizione della città”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa