Diocesi: Ragusa, l’11 gennaio concerto “Note per ricordare” dedicato al sisma del 1693 in Val di Noto

Sarà dedicato al devastante terremoto che colpì la Val di Noto nel 1693 il concerto “Note per ricordare”, in programma mercoledì 11 gennaio alle 18,30, nella chiesa della Badía a Ragusa. L’idea nasce da un gruppo di 6 giovani impegnati in attività di Servizio civile presso la Fondazione San Giovanni Battista e la diocesi di Ragusa, nell’ambito di una sperimentazione didattica guidata dal direttore dell’Ufficio per le comunicazioni sociali, Gian Piero Saladino. L’evento prevede l’esecuzione di alcuni brani di noti compositori dell’epoca barocca. In programma, musiche di Corelli, Donizetti e Vivaldi. Durante il concerto i musicisti daranno spazio alla lettura di antiche cronache. È prevista anche l’intervista all’architetto Marcello Dimartino (responsabile Protezione civile) e all’ingegner Vincenzo Dimartino (presidente Ordine ingegneri) sulla situazione sismica del territorio ragusano e sui comportamenti da seguire in caso di terremoto. Ingresso gratuito, ma è preferibile prenotare con un messaggio a e-mail comunicazionisociali@diocesidiragusa.it. Il concerto è anche su Facebook con un evento dedicato ed è organizzato in collaborazione con la diocesi di Ragusa e la Fondazione San Giovanni Battista, con il supporto di Insiemeragusa e Radio Kàris.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa