Giornali Fisc: “L’Avvenire di Calabria”, nasce il nuovo progetto editoriale

“Trarremo un grande beneficio soprattutto in termini di evangelizzazione e di promozione di tutte le numerose attività che svolge la nostra Chiesa”. Con queste parole l’arcivescovo di Reggio Calabria-Bova, mons. Giuseppe Fiorini Morosini, ha salutato ieri il nuovo progetto editoriale della diocesi (“L’Avvenire di Calabria”) in collaborazione con il quotidiano “Avvenire”. Alla presentazione anche il direttore di “Avvenire”, Marco Tarquinio, Antonio Maria Mira, caporedattore di “Avvenire”, e don Davide Imeneo, direttore de “L’Avvenire di Calabria”. In un messaggio don Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei, ha sottolineato che “è davvero una bella notizia che, in un tempo in cui la crisi dell’editoria ha ripercussioni pesanti, che costringe molti a ridimensionarsi, ci sia chi rilancia”. Entusiasmo condiviso anche dai vertici nazionali e regionali della Federazione italiana dei settimanali cattolici (Fisc), Francesco Zanotti, e don Enzo Gabrieli, che hanno invitato il settimanale a una continua “ricerca della verità, per raccontare il vero, il bello e il buono”, facendo proprio l’invito di Papa Francesco. “Sono profondamente legato a un rapporto trentennale con la Calabria – ha detto Tarquinio – ed ogni volta resto rapito dalle bellezze nascoste di questa terra. L’informazione locale è il vero giornalismo perché ogni giorno incontra per strada la propria notizia”. Per questo, ha concluso don Davide Imeneo, “la Calabria ha un nuovo Avvenire, perché si aggiunge un nuovo punto di prospettiva al panorama del dibattito ecclesiale, sociale e politico”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori