Papa Francesco: udienza, “nessuno è escluso dal perdono di Dio”

“Nessuno è escluso dal perdono di Dio”. Lo ha assicurato il Papa, nella catechesi dell’udienza di oggi, partendo dalla frase di San Paolo: “Nulla ci può separare dall’amore di Cristo!”. “A chi è inchiodato su un letto di ospedale, a chi vive chiuso in una prigione, a quanti sono intrappolati dalle guerre, dico: guardate il Crocifisso”, le parole di Francesco ai 25mila fedeli presenti oggi in piazza San Pietro: “Dio è con voi, rimane con voi sulla croce e a tutti si offre come Salvatore”. “Lui ci accompagna a tutti noi, a voi che avete sofferto tanto! Crocifisso per voi, per noi, per tutti!”, ha aggiunto a braccio. Poi l’invito: “Lasciate che la forza del Vangelo penetri nel vostro cuore e vi consoli, vi dia speranza e l’intima certezza che nessuno è escluso dal suo perdono”. “Ma mi dica, padre: quello che ha fatto le cose più brutte nella vita ha la possibilità di essere perdonato?”, l’obiezione fuori testo dedicata alla figura del primo malfattore, accanto alla Croce di Gesù. “Sì, nessuno è escluso dal perdono di Dio”, la risposta del Papa: “Soltanto si avvicini a Gesù pentito e con la voglia di essere abbracciato”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori