This content is available in English

Morte Shimon Peres: Tusk e Juncker (Ue), “Israele perde un grande statista e l’Europa un grande amico e partner”

(Bruxelles) “Con la morte dell’ex presidente israeliano Shimon Peres il mondo ha perso un vero campione di pace”. Donald Tusk e Jean-Claude Juncker, rispettivamente presidente del Consiglio e della Commissione Ue, inviano le condoglianze del’Unione europea alla famiglia dello scomparso Peres e al popolo israeliano. “Egli è stato determinante nel forgiare stretti legami di amicizia e di cooperazione fra Israele e il resto del mondo, compresa l’Europa”. “La sua lunga carriera di alto funzionario, ministro, primo ministro e più recentemente come presidente è stata dedicata alla costruzione di uno Stato forte e sicuro di Israele. Ma è sempre rimasto convinto che la sua visione per Israele avrebbe potuto essere raggiunta solo se i palestinesi fossero riusciti ad avere uno Stato così, vivendo in pace e sicurezza accanto a Israele. Anche nelle ore più buie egli ha conservato la visione di una soluzione a due Stati”, uno per gli israeliani e uno per i palestinesi. Ora, con la scomparsa del Premio Nobel per la pace, “Israele perde un grande statista e l’Europa un grande amico e partner”. Peres “non ha mai perso la sua fede nella pace. Dobbiamo tenere in vita la sua eredità continuando i suoi infaticabili sforzi per la pace, la cooperazione e la convivenza in Medio Oriente e su scala globale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori