This content is available in English

Consiglio d’Europa: cultura e “internet dei cittadini” per superare le barriere. Seminario a Tallinn

(Strasburgo) “Cultura 4D: digitalizzazione, dati, disgregazioni, diversità”: è il titolo di un seminario di studio promosso dal Consiglio d’Europa a Tallinn, capitale dell’Estonia, nei giorni 29 e 30 settembre, che “fornirà l’occasione di condurre una riflessione su come mettere i big data al servizio della cultura europea e rendere possibili le interazioni e il coinvolgimento dei diversi gruppi della popolazione”, per promuovere l’“internet dei cittadini”. L’evento è organizzato nell’ambito della presidenza estone del Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa, in collaborazione con l’Università di Tallinn. “Responsabili delle politiche culturali, operatori culturali, ricercatori, specialisti dei media e delle tecnologie, rappresentanti del mondo economico – puntualizza il CdE – passeranno in rassegna gli strumenti digitali atti a responsabilizzare i cittadini, a superare le barriere culturali e a contribuire all’inclusione sociale”. I risultati saranno inseriti nelle linee politiche del Consiglio d’Europa in materia di digitalizzazione della cultura. Amplissimo il programma della due-giorni, che sarà aperta da Indrek Saar, ministro estone della cultura. Tra i numerosi relatori figurano Philip Schlesinger (University of Glasgow, Scozia), Alison Powell (London School of Economics and Political Science, Regno Unito), Cornelius Puschmann (Humboldt Institute for Internet and Society, Germania), Divina Frau-Meigs (Sorbonne Nouvelle University, Francia).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori