Terremoto: Unitalsi Marche, domani “Il treno della vita” porterà famiglie terremotate a Lourdes

Si chiama “Il treno della vita” l’iniziativa promossa dalla sezione marchigiana dell’Unitalsi in occasione del prossimo pellegrinaggio a Lourdes. Domani, alle ore 6.30, dalla stazione ferroviaria di San Benedetto del Tronto è prevista la partenza di oltre 400 pellegrini per il santuario francese provenienti dalle Marche e dal Molise. Il fatto straordinario è che una carrozza del convoglio è stata riservata ad alcune famiglie terremotate delle Marche in particolare di Arquata del Tronto e Pescara del Tronto, che hanno subito gli effetti devastanti del terremoto e che si recheranno in pellegrinaggio a Lourdes, ospitate dall’Unitalsi. Questa iniziativa è stata concertata in accordo con il vescovo di San Benedetto del Tronto, mons. Carlo Bresciani, che prenderà parte al pellegrinaggio, e con il vescovo di Ascoli Piceno, mons. Giovanni D’Ercole. “La nostra associazione – si legge in una nota diffusa oggi pomeriggio – ha lasciato ai parroci, ai sacerdoti e alle autorità religiose presenti sul territorio la scelta delle persone colpite dal terremoto da contattare in base alla situazione e alla disponibilità di ognuno”. “Dopo tanta sofferenza e devastazione – spiega Giuseppe Pierantozzi, presidente della sezione marchigiana dell’Unitalsi – credo che ‘Il treno della vita’ possa dare il senso del nostro pellegrinaggio che nonostante le sofferenze, le malattie e a volte la morte cerca sempre di dare un senso alla vita guardando al Vangelo e per noi in particolare a Maria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia