Diocesi: Palestrina, “dissenso” della diocesi su un disegno Lgbt dell’Infiorata di Genazzano

Infiorata di Genazzano. Il disegno pro-Lgbt

“Il vescovo e la diocesi di Palestrina si rammaricano e non possono non dissentire” su un disegno dell’infiorata predisposta per la processione del Santissimo Sacramento domenica 3 luglio a Genazzano, che “ha messo sullo stesso piano le unioni civili gay e lesbiche con la famiglia composta da papà e mamma, in un percorso che congiunge la chiesa di san Paolo con il Santuario Mariano, noto in tutto il mondo, della Madre del Buon Consiglio”. In una nota della diocesi si legge che il vescovo e la diocesi di Palestrina “non giudicano, ma si dissociano dai presbiteri che hanno fatto ugualmente, dopo essere stati avvertiti, la processione su questo disegno offensivo della vita cristiana e non certo decoroso per il Santissimo Sacramento. Chiediamo quindi che prima di definire il percorso di qualsiasi processione sulle infiorate siano visionati e approvati i disegni su cui passa il Santissimo, come previsto dal Direttorio sulla Pietà Popolare della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Libertà ai cittadini di esprimere le proprie idee – conclude la nota – ma non di carpire consenso strumentalizzando una processione liturgica o cristiana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia