Editoria: domani all’Archivio di Stato la presentazione del volume di Giuseppe Arbia “Disuguaglianza, redistribuzione e crescita”

Il presidente dell’Istat Giorgio Alleva, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini e il sociologo Antonio Schizzerotto dell’Università di Trento presenteranno a Roma domani, martedì 7 giugno, alle ore 10.00 presso la Sala Alessandrina dell’Archivio di Stato (Corso Rinascimento 40), il nuovo libro di Giuseppe Arbia “Diseguaglianza, redistribuzione e crescita”, edito da Vita e Pensiero. “Il recente saggio di Giuseppe Arbia, ordinario di Statistica economica dell’Università Cattolica – si legge in una nota stampa – ha il merito di guidare il lettore in una sintetica ma organica analisi nella molteplicità e complessità delle teorie sulla diseguaglianza e sulla redistribuzione, unendo la precisa ricostruzione storica con una esemplare chiarezza esplicativa”. Secondo la tesi sostenuta da Arbia “le differenze naturali tra individui – ad esempio quoziente intellettivo, capacità relazionali, abilità manuali ecc. – conducono a una diversa produttività del lavoro la quale, secondo i principî neoclassici, si traduce in differenziali salariali e quindi in diseguaglianza dei redditi. Tale diseguaglianza è però una diseguaglianza ‘buona’, essendo essa associata a fattori stimolanti la crescita economica. Tuttavia, in un sistema incontrollato, l’innovatore (e in misura crescente i suoi discendenti non necessariamente dotati delle medesime qualità naturali) andrebbe via via beneficiando di vantaggi competitivi, rendite di posizione e barriere all’entrata i quali, a lungo andare, potrebbero generare differenziali di reddito basati non più su
diseguaglianze naturali, ma sociali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori