Diocesi: Savona-Noli, dal 16 giugno al 2 luglio le iniziative per la Giornata del rifugiato

Lunedì 20 giugno sarà la Giornata mondiale del rifugiato, iniziativa internazionale alla cui organizzazione e promozione nella diocesi di Savona-Noli parteciperanno realtà diocesane e laiche, come Progettocittà, Botteghe della solidarietà di Savona e di Varazze, Rete Radié Resch, Find the cure, Nuovo filmstudio col patrocinio della Provincia di Savona. “La Giornata – si legge in una nota – sarà accompagnata da un intero mese di iniziative, di vario genere. Si coglie così anche la ricorrenza del 65° anniversario della Convenzione di Ginevra sullo statuto dei rifugiati, approvata in una conferenza speciale delle Nazioni unite nel luglio del 1951”. Tre i momenti di maggior richiamo. Giovedì 16 giugno, l’attore e autore senegalese Mohamed Ba porterà a Savona “Gli invisibili”: “spettacolo teatrale che ripercorre il viaggio di due africani verso una vita migliore e pone a tutti la domanda sul proprio destino e sulla propria sorte se non si fosse nati nel nord del mondo”. Domenica 19 giugno la testimonianza diretta di padre Mussie Zerai, prete eritreo giunto in Italia oltre vent’anni fa, dopo una fuga dal regime, e divenuto un vero simbolo dei migranti: “a lui hanno a lungo fatto riferimento i viaggiatori in difficoltà, un uomo che si è fatto ponte tra le emergenze in mare e le Istituzioni al lavoro per salvarli. In prima linea contro i trafficanti di vite umane, don Zerai è stato anche tra i candidati al premio Nobel per la pace nel 2015”. Sul fronte diocesano, invece, la teologa e suora domenicana Antonietta Potente parlerà sabato 2 luglio del senso dell’accoglienza al giorno d’oggi nella vita cristiana.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori