Papa Francesco: udienza, “pensiamo alle nostre miserie”, no a “ipocrisia delle buone maniere”

“Pensiamo a noi, alle nostre miserie… ognuno ha la propria, con sincerità”. Con questo invito il Papa ha concluso la catechesi dell’udienza di oggi, dedicata al miracolo della guarigione del lebbroso. “Quante volte le copriamo con l’ipocrisia delle buone maniere”, ha ammonito Francesco, secondo il quale “proprio allora è necessario stare da soli, mettersi in ginocchio davanti a Dio e pregare: ‘Signore, se vuoi, puoi purificarmi!'”. “Fatelo, fatelo prima di andare a letto, tutte le sere”, l’invito a braccio del Papa, che ha esortato i fedeli a ripetere la preghiera “tre volte, tutti insieme”. “Signore, se vuoi, puoi purificarmi”, tre volte, tutti insieme.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori