Giubileo: Roma, al Pincio mercoledì 29 giugno torna ad accendersi la Girandola

In occasione della ricorrenza dei Santi Pietro e Paolo, patroni della città di Roma, mercoledì 29 giugno alle 21.30 tornerà ad accendersi la Girandola, manifestazione che affonda le sue radici nella storia e che quest’anno cambia location. Per la decima edizione, infatti, si sposterà alla terrazza del Pincio, dando vita – si legge in una nota – a “sedici minuti di spettacoli pirotecnici, in sincronia musicale su repertorio classico del romanticismo italiano, un omaggio al compositore Gioacchino Rossini con la Gazza Ladra che proprio quest’anno festeggia i 200 anni dalla prima rappresentazione dell’opera, avvenuta nel 1816”. In scaletta, anche i “Pini di Villa Borghese”, il poema sinfonico capolavoro di Ottorino Respighi, e “Nessun dorma”, dalla Turandot di Giacomo Puccini. “La Girandola si muove anche quest’anno nel solco della solidarietà – continua la nota – proseguendo il suo impegno nel sostenere la Custodia di Terra Santa, la comunità di frati francescani ofm che opera nei paesi del Medio Oriente soprattutto per le emergenze dei cristiani perseguitati”. La manifestazione, patrocinata dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dal Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione oltre che da Regione Lazio e Municipio 1 Roma Centro, sarà trasmessa in diretta su Radio Vaticana. Lo spettacolo della Girandola sarà preceduto, alle 20, in piazza del Popolo, dall’intrattenimento offerto dalla banda dei Granatieri di Sardegna in divisa storica del 1848, e da una rappresentanza del reggimento dei lancieri di Montebello. Alle 17, invece, si disputerà la seconda edizione de La Coppa della Girandola, la regata di canottaggio che si disputerà su una distanza di circa 450 metri, nel tratto compreso fra Ponte Cavour e Ponte Regina Margherita. Nell’ambito delle iniziative promosse in occasione della Girandola, si svolgerà anche quest’anno il contest di arti visive attraverso il quale, utilizzando dal pennello alla macchina fotografica, i partecipanti immortaleranno l’antica rievocazione storica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori