Solidarietà: Roma, mercoledì 15 il “Premio Sordi” a sostegno della ricerca sulle patologie dell’invecchiamento

Si terrà mercoledì 15 giugno, a partire dalle 19, presso la sala Sinopoli dell’auditorium Parco della musica di Roma, la serata dedicata al “Premio Alberto Sordi”. L’iniziativa – organizzata dalla Fondazione Alberto Sordi e giunta alla sua undicesima edizione – si svolgerà nella ricorrenza del compleanno del grande attore romano. In questa occasione, si legge in una nota, si “vuole ricordare la grande sensibilità e l’impegno sociale” di Sordi, assegnando un riconoscimento ai personaggi del mondo dello spettacolo che “nella propria carriera artistica danno testimonianza concreta di solidarietà”. Mercoledì sera, durante lo spettacolo che prenderà il via alle 20.30, ritireranno personalmente il riconoscimento Serena Autieri, Pippo Baudo, Giorgio Panariello e Catherine Spaak. “La nascita della Fondazione Alberto Sordi – ricorda la nota – fu fortemente voluta dall’attore con la precisa missione di sostenere la persona anziana fragile, verso la quale si era dimostrato particolarmente attento e sensibile”. A questo scopo, nel 1992, Sordi donò un terreno situato a Trigoria, su cui oggi sorge un Centro per la salute dell’anziano (Cesa) dove l’Università Campus Bio-Medico (Ucbm) di Roma svolge attività di assistenza qualificata e di ricerca scientifica avanzata sulle malattie dell’invecchiamento”. I proventi della serata saranno destinati a due progetti dell’Ucbm sulle patologie correlate alla terza età: per la diagnosi precoce e la cura della malattia di Alzheimer dell’unità di ricerca di neurologia dell’Ucbm e per il progetto “Keep walking”, lavoro basato sulla stimolazione cerebrale per il recupero motorio post-ictus condotto dalle unità di ricerca di neurologia e di ortopedia dell’Ucbm di Roma.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori